arti-marziali-giapponesi aikido iaido budo bushido

Samurai: è possibile esserlo oggi?

samurai

Alla domanda “è possibile essere un Samurai, oggi?” io rispondo “certamente sì!” Ovvio che la strada non è facile e non è per tutti… ma prima di spiegarti come provare a seguirla è importante conoscere esattamente il significato della parola Samurai.

L’origine etimologica è il verbo “saburau”. Questo verbo significa “servire”, “visitare”, “trovarsi accanto”, ecc. ed è una parola antica che non viene più usata. Questo verbo ha originato il nome “saburai” nell’epoca Kamakura e Muromachi (1185-1573 d.C.), che poi è cambiato a “samurai” nell’epoca Edo (1600-1868 d.C).


Quanto all’interpretazione della parola “saburai”, ci sono diverse teorie. La più convincente dice che “sa” sia un prefisso che significa “sembra come” e “burai” significhi “non c’è niente su cui contare”.

Cioè “saburai” affronta ogni situazione “come se non ci fosse niente su cui contare”: saburai/samurai rappresenta lo stato di rendersi indipendente e lo spirito di assumersi tutta la sua responsabilità. [Testo originale pubblicato su unaparolaalgiorno.it: https://unaparolaalgiorno.it/significato/S/samurai]

Ne deduco che alla domanda: “vuoi essere un Samurai al giorno d’oggi?” potremmo benissimo rispondere “Allora renditi indipendente e coltiva lo spirito di assumerti qualsiasi responsabilità nella tua vita, per ogni scelta, rischio, errore, strada intrapresa!” Facile, no?

Vivi la tua esistenza con questo mantra, ora che conosci il significato della parola Samurai, conta solo sulle tue forze (ciò non vuol dire che non puoi mai chiedere aiuto a nessuno) e sulle tue facoltà mentali, rafforza il tuo carattere sviluppando coraggio nelle tue azioni!

Un altro passo importante credo sia quello rappresentato dall’integrità morale. Di certo avrai sentito parlare del codice Bushido, e qui mi permetto di racchiuderlo in un pensiero moderno, concreto, che puoi materializzare in qualsiasi attività quotidiana: impegnati sempre per fare ciò che ritieni giusto, anche quando sembra difficile. Se devi prendere una decisione alquanto difficile, cerca di scegliere il percorso migliore per il bene comune, anche se non si tratta dell’esito migliore per te.

Come terzo passo, non meno rilevante di primi due, mi permetto di suggerirti il coraggio: non scappare dalle sfide difficili (o che sembrano impossibili). Anche quando hai di fronte le probabilità più basse di riuscire in qualcosa, fai del tuo meglio e provaci, anche se hai paura di sbagliare, di non essere all’altezza, di non farcela. Tutti hanno paura di qualcosa, compresi i samurai, ma ciò che conta è affrontare le proprie paure, magari si rivelano non così terribili…

Infine, come quarto e ultimo passo, ti invito a essere una persona calorosa, presente, per amici, familiari o semplici conoscenti. Tratta il tuo prossimo, chiunque incontri, con gentilezza e compassione. Fai del tuo meglio per vivere una vita piena di cortesia, buona educazione e rispetto, anche quando incontri persone che sembrano non meritarselo.

Riassumendo:

  1. Renditi indipendente e assumi piena responsabilità delle tue scelte/azioni
  2. Impegnati sempre per ciò che ritieni giusto, anche quando sembra difficile
  3. Fai sempre del tuo meglio e provaci, anche quando hai paura di sbagliare
  4. Tratta il tuo prossimo con gentilezza e compassione, rispetto ed educazione

 

Vuoi diventare un Samurai moderno?

Segui questi 4 passi e se non dovesse bastarti questo post (o quelli precedenti sui Samurai) scopri come approfondire l’argomento e metterlo subito in pratica –> New Bushido

The following two tabs change content below.
avatar
Nato e residente a Leno (BS) studio e pratico arti marziali dal 1994. Ho iniziato col Karate ma dopo aver insegnato per alcuni anni e ottenuto la cintura nera 3° dan ho dovuto abbandonare a causa di problemi fisici e non solo... Ho intrapreso la pratica dell'Aikido nel 2003 per stare meglio con il corpo e dopo aver superato l'esame di 2° dan ho avviato l'insegnamento nella Bushidokai ShinGiTai, associazione che ho fondato nel 2009 in qualità di Presidente. Dopo aver ricevuto il 1° livello Reiki nel 2005 ho iniziato a praticare Tai Chi, Iaido (ora cintura nera) e meditazione (Zen è la mia preferita), applicando con successo l'energia vitale in qualsiasi attività lavorativa (geometra è il mio impiego principale) e relazionale (sono felicemente sposato e padre di due splendide bimbe). Ho scritto il libro "105 modi per conoscere l'Oriente" e una trilogia di ebook sul benessere con la Bruno editore.
avatar

Ultimi post di Stefano Bresciani (vedi tutti)

Ti è piaciuto l'articolo? Fallo leggere ai tuoi amici.. grazie
Categorie: Samurai Tags: , , ,
Ritorna alla pagina precedente

2 In risposta a Samurai: è possibile esserlo oggi?

    avatarAlessandro
    Commented:  23 febbraio 2017 at 09:31

    Ogni giorno mi leggo i principi del Samurai cercando di farne uno stile di vita anche se non è facile…
    Siamo esseri umani ed alle volte soggetti a sbagliare..
    Fortunatamente gli errori ovviamente non ripetitivi sono solo a parer mio un punto di partenza per qualcosa di più grande ed assoluto da cui imparare e progredire
    L’interpretazione che hai dato mi trova perfettamente concorde splendido pensiero davvero .

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *