arti-marziali-giapponesi aikido iaido budo bushido

Aikido Tendoryu: trova la forza del bambù (introduzione)

Il bambù, semplice e naturale, rappresenta un carattere umile ma tenace, produce un piacevole suono al vento, brilla alla pioggia, cresce velocemente.

Quella del Bambù viene considerata una pianta misteriosa, poiché le sue caratteristiche vegetali e materiali sono ben diverse dal legno, avendo una forza vitale che nessun’altra pianta possiede.

Grazie alla sua sorprendente versatilità e affascinante bellezza, il bambù ha molteplici significati: simbolo di nobiltà e rettitudine, di fedeltà coniugale, di umiltà e di tenacia, il bambù ha una tradizione antica e affascinante.

Il bambù è simbolo di forza interiore e nobiltà di carattere.

Così si erge a simbolo della vita e il suo colore sempre verde è la dimostrazione di tale forza. È simbolo di umiltà, modestia e gioventù perpetua, ciò è dovuto al suo fogliame e alla sua longevità quasi infinita; rappresenta anche la vecchiaia vivace, per il suo culmo che, con il passare degli anni, rimane sempre identico. La sua particolare forma a piramide rappresenta la crescita, che può essere sia di livello economico, la prosperità, sia di livello spirituale, la pace e la felicità.

La dirittura ineguagliabile del bambù, la perfezione del suo slancio verso il cielo, le parti cave tra i nodi costituiscono per il buddhista, e anche per il taoista, il simbolo del significato e dello scopo del suo itinerario interiore. Il suo fruscio è stato per alcuni maestri il segnale dell’illuminazione raggiunta. Il suo gambo inanellato era associato alle tappe verso l’illuminazione.

Anche quando nevica tanto, il bambù non si arrende ma cresce imperterrito verso l’alto, mentre nella tempesta si china ma non si spezza. L’immagine del bambù piegato al suolo dalla forza tremenda della tempesta e che, quando questa è passata, si raddrizza con vigore, rendono perfettamente il concetto di cedevolezza tipico delle arti del Budo.

Il bambù è uno dei prodotti naturali più importanti riconducili alle virtù del buon budoka, poiché simboleggia il gentiluomo, il saggio dal cuore vuoto (così come vuoto è il bambù), vuoto ma con dei punti fermi come i nodi che suddividono il lungo tronco del bambù; è simbolo anche della modestia come virtù. Poiché sempreverde e immutabile una volta cresciuto, è anche simbolo di longevità, nel senso di lunga giovinezza.

Il Bambù è sinonimo di gioia e sorriso oltreché simbolo di pace e serenità, di buon augurio e felicità.

Il suono del Bambù che geme al vento, è un salubre sostitutivo dei concetti.

Quando il vento soffia, il Bambù mormora,
Quando il vento cessa, il Bambù tace, e non pensa nemmeno per un attimo alle virtù del silenzio o del gemere.
Il Bambù si adatta alle circostanze.
Se il vento si trasforma in bufera, esso china rapidamente il capo e così evita di essere spezzato.
Verde anche a tarda età, molto robusto eppure flessibile, morbido dentro, e che non prova vergogna a curvarsi.

Quest’introduzione per spiegarti le caratteristiche generali del bambù, e tra 7 giorni inizieremo un breve ma intenso viaggio insieme per scoprire ancor di più le qualità del bambù… e perché l’ho scelto come simbolo di forza per l’Aikido Tendoryu.

The following two tabs change content below.
avatar

Stefano

Nato e residente a Leno (BS) studio e pratico arti marziali dal 1994. Ho iniziato col Karate ma dopo aver insegnato per alcuni anni e ottenuto la cintura nera 3° dan ho dovuto abbandonare a causa di problemi fisici e non solo... Ho intrapreso la pratica dell'Aikido nel 2003 per stare meglio con il corpo e dopo aver superato l'esame di 2° dan ho avviato l'insegnamento nella Bushidokai ShinGiTai, associazione che ho fondato nel 2009 in qualità di Presidente (poi chiusa nel 2018). Ho insegnato Aikido Tendoryu fino al Dicembre 2017... poi ho iniziato Brazilian Jiu Jutsu, altra bellissima disciplina! Dopo aver ricevuto il 1° livello Reiki nel 2005 ho praticato Tai Chi, Iaido e meditazione (il non-metodo di Krishnamurti è il mio preferito), applicando con successo l'energia vitale in qualsiasi attività lavorativa e relazionale (sono felicemente sposato e padre di due splendide bambine). Ho scritto i libri "105 modi per conoscere l'Oriente" e "Budo Training - vol.1", oltre a una trilogia di ebook sul benessere con Bruno editore. Ho gestito BudoBlog da Aprile 2012 a Gennaio 2018.
Categorie: Aikido, Meditare Tags: , ,
Ritorna alla pagina precedente