arti-marziali-giapponesi aikido iaido budo bushido

Aikido Tendoryu: trova la forza del bambù (settima parte)

Il bambù, in tutta la sua semplicità, esprime la sua grande utilità. Personalmente credo che l’uomo dovrebbe fare lo stesso.

Molta gente trascorre la maggior parte del tempo cercando di dimostrare e convincere gli altri (e noi stessi) che siamo intelligenti e degni della loro attenzione, spesso anche della loro lode.

Troppe volte complichiamo le cose semplici per impressionare quando in realtà ciò che sappiamo veramente basta dirlo con poche parole e sopratutto con convinzione. Vita e lavoro sono già abbastanza complicati senza che s’intervenga aggiungendo il superfluo.

Se si riuscisse a far scemare questa paura di non essere abbastanza intelligenti, bravi e degni di nota, forse potremmo sviluppare meglio il nostro lato più creativo e sapremmo trovare soluzioni più semplici a problemi complessi; così facendo potrebbero risultare addirittura di maggior utilità agli altri.

LA SEMPLICITA’ porta utilità nelle nostre vite e in quelle altrui, questo l’insegnamento del bambù e dell’Aikido Tendoryu che in particolare sto ricevendo dal caposcuola europeo Eckhardt Hemckemeier Sensei. Un Maestro che tramite semplici principi, tecniche per nulla banali ma di certo non complicate, mi ha trasmesso la voglia di praticare eliminando i fronzoli di un’arte difficile di primo acchito, che invece col tempo si è rivelata molto più semplice di quanto abbia mai immaginato. 

I miei compagni di dojo – Nicola e Simone – lo scorso gennaio hanno ripetuto un’esperienza settimanale sui tatami tedeschi in quel di Amburgo, sede del dojo Seishinkan di tale rispettabilissimo Maestro, e mi hanno regalato nelle ultime lezioni degli spunti presi laggiù di grande utilità. Per me e per tutto il dojo Leno: semplicità. Personalmente è come aver toccato direttamente con mano gli insegnamenti a loro impartiti da Eckhardt Sensei, così abbiamo deciso di invitarlo nuovamente in Italia in una splendida location sul lago d’Iseo (Sarnico presso gli amici dell’AIKIDO CUS BERGAMO), per un’altro semplice ma di certo intenso seminario della nostra scuola.

Non vedo l’ora di assorbire ancora, di crescere ancora, di allenare sempre più questa grande forza del bambù… tramite l’Aikido Tendoryu!!

P.S.: da oggi nella NUOVISSIMA AREA RISORSE GRATUITE, entrando in “Mini-Guide“, puoi trovare la raccolta di questi 7 post dedicati al bambù.

The following two tabs change content below.
avatar

Stefano

Nato e residente a Leno (BS) studio e pratico arti marziali dal 1994. Ho iniziato col Karate ma dopo aver insegnato per alcuni anni e ottenuto la cintura nera 3° dan ho dovuto abbandonare a causa di problemi fisici e non solo... Ho intrapreso la pratica dell'Aikido nel 2003 per stare meglio con il corpo e dopo aver superato l'esame di 2° dan ho avviato l'insegnamento nella Bushidokai ShinGiTai, associazione che ho fondato nel 2009 in qualità di Presidente (poi chiusa nel 2018). Ho insegnato Aikido Tendoryu fino al Dicembre 2017... poi ho iniziato Brazilian Jiu Jutsu, altra bellissima disciplina! Dopo aver ricevuto il 1° livello Reiki nel 2005 ho praticato Tai Chi, Iaido e meditazione (il non-metodo di Krishnamurti è il mio preferito), applicando con successo l'energia vitale in qualsiasi attività lavorativa e relazionale (sono felicemente sposato e padre di due splendide bambine). Ho scritto i libri "105 modi per conoscere l'Oriente" e "Budo Training - vol.1", oltre a una trilogia di ebook sul benessere con Bruno editore. Ho gestito BudoBlog da Aprile 2012 a Gennaio 2018.
Categorie: Aikido, Meditare Tags: ,
Ritorna alla pagina precedente