arti-marziali-giapponesi aikido iaido budo bushido

Stefano

avatar

Autore BudoBlog

Nato e residente a Leno (BS) studio e pratico arti marziali dal 1994. Ho iniziato col Karate ma dopo aver insegnato per alcuni anni e ottenuto la cintura nera 3° dan ho dovuto abbandonare a causa di problemi fisici e non solo... Ho intrapreso la pratica dell'Aikido nel 2003 per stare meglio con il corpo e dopo aver superato l'esame di 2° dan ho avviato l'insegnamento nella Bushidokai ShinGiTai, associazione che ho fondato nel 2009 in qualità di Presidente (poi chiusa nel 2018). Ho insegnato Aikido Tendoryu fino al Dicembre 2017... poi ho iniziato Brazilian Jiu Jutsu, altra bellissima disciplina! Dopo aver ricevuto il 1° livello Reiki nel 2005 ho praticato Tai Chi, Iaido e meditazione (il non-metodo di Krishnamurti è il mio preferito), applicando con successo l'energia vitale in qualsiasi attività lavorativa e relazionale (sono felicemente sposato e padre di due splendide bambine). Ho scritto i libri "105 modi per conoscere l'Oriente" e "Budo Training - vol.1", oltre a una trilogia di ebook sul benessere con Bruno editore. Ho gestito BudoBlog da Aprile 2012 a Gennaio 2018.

Sito Web:

Cuore Guerriero: straordinario viaggio nelle arti marziali

Poco più di un mese fa ho scoperto un libro, o meglio un autore di romanzi incentrati sulle arti marziali, che mi ha letteralmente entusiasmato!! Sam Sheridan, giornalista e cultore del combattimento, ha condensato in un’opera – tale “Cuore Guerriero” – qualcosa che va al di là di un classico manuale per addetti ai lavori.

Esperienze realmente vissute nella culla delle arti marziali antiche e moderne, dalla Thailandia al Brasile, dagli Stati Uniti al Giappone, accompagnano il lettore in un viaggio unico nel suo genere. Il fascino del Musha Shugyo, concetto legato al Samurai guerriero simile al cavaliere errante dell’Europa feudale, traspare dalle pagine di questo libro che mi ha coinvolto a ogni capitolo, ogni aneddoto, ogni incontro con celebrità o dilettanti del mondo marziale. Continua la lettura

Arrivederci Aikido…. Benvenuto Brazilian JiuJitsu!

Ho iniziato a praticare Arti Marziali giapponesi da adolescente, dapprima col Karate, poi l’Aikido, lo Iaido, Il Bushido Goshin-jutsu, oltre a un assaggio di alcune materie del Bugei e brevi parentesi nelle arti cinesi (Tai Chi, Kung fu Shaolin Quan, Wing Chun).

Negli ultimi mesi sto invece maturando la passione per il Brazilian Jiu Jitsu (BJJ), spinto soprattutto dalla volontà di ampliare il mio bagaglio marziale e focalizzare il mio impegno principalmente sulle capacità fisiche. Per questo non scrivo più da mesi, né su questo blog né altrove, poiché ho avuto sempre meno tempo e stimoli legati al Budo; inoltre ho scelto di concentrarmi sugli allenamenti supportati da alcuni strumenti didattici (video e libri) al fine di apprendere le basi di questa nuova arte marziale, per molti chiamata sport da combattimento. Continua la lettura

Budo e coordinazione (lezione 2.4 – pratica)

budo_academy

ATTENZIONE: questo è il mio ultimissimo post come proprietario di BudoBlog. In questi giorni sta migrando verso un nuovo proprietario/coordinatore al quale auguro il mio miglior in bocca al lupo per un’ottima prosecuzione. Ciao e grazie a tutti i miei lettori dal 1 Aprile 2012 a oggi e… continuate a seguire BudoBlog!

Nell’esercizio che ora ti mostrerò, eseguibile da chiunque indipendentemente dalla condizione fisica, esperienza o disciplina praticata, cercheremo il giusto equilibrio coordinativo tra arti superiori, arti inferiori e uso corretto del busto. Nulla di trascendentale, anzi, credo sia il più semplice esercizio che io abbia proposto in un post, un ebook o un corso a distanza.

Prenditi almeno cinque minuti di tempo, meglio se a piedi scalzi e con abiti comodi ma non è un requisito indispensabile, spesso lo eseguo anch’io in jeans e maglietta, oppure immerso con le gambe in acqua. Continua la lettura

Budo e coordinazione (lezione 2.4 – teoria)

budo_academy

Tra le capacità coordinative utili al Budoka vi è infine quella dell’adattamento. Particolarmente addestrata nell’arte marziale dell’Aikido, l’adattabilità fisica (e mentale) è una componente basilare di qualsiasi buon praticante.

Oltre a sapersi muovere correttamente, in combattimento così come nella vita quotidiana, è fondamentale sapersi muovere in funzione delle numerose varianti, in genere non previste, che il confronto spesso ci riserva. Parliamo dei noti ostacoli, che sorgono inaspettatamente e sono dettati dalla situazione in sé, da chi abbiamo di fronte o dallo spazio che ci circonda. Continua la lettura

Budo e coordinazione (lezione 2.3 – pratica)

budo_academy

L’esercizio per eccellenza, utile a potenziare gambe, articolazioni di ginocchia e caviglia, oltreché a mantenere una posizione solida e stabile, è l’esercizio del fantino.

Lo prenderò in prestito da uno dei miei tre ebook pubblicati con la Bruno Editore, dal titolo “Energia e Benessere”.

Credo semplicemente che non esistano posture più indicate per il neofita, per capire il corretto equilibrio tra i due pilastri fisici che ci sostengono l’intero corpo: i nostri arti inferiori.

Piedi ben piantati a terra, schiena dritta e sguardo in avanti, braccia rilassate oppure con le mani lungo i fianchi non importa: ciò che conta è assumere come posizione finale il cosiddetto “kiba-dachi”.

Continua la lettura