arti-marziali-giapponesi aikido iaido budo bushido

Budo: cosa significa per l’uomo moderno?

Cosa significa Budo? O meglio cosa potrebbe significare al giorno d’oggi questa parola?

Moltissimi non praticanti di arti marziali – e persino chi pratica arti non nipponiche – non sanno nemmeno che esista questo vocabolo ma sono fiero che col contributo di questo Blog, pur piccolo che sia, ho potuto estendere la conoscenza della “via che conduce alla pace”.

Esistono molti modi – new age, olistici, meditativi, filosofici e religiosi – che possono condurre sulla medesima strada, pur senza praticare arti marziali. Sono però fermamente convinto che conoscere a grandi linee le vie infinite che potrebbero condurci nella stessa direzione, sia importante.

Importante è ascoltare chi un po’ di esperienza se l’è fatta, in un campo o nell’altro perseguendo la pace, di cui l’uomo moderno ha così tanto bisogno. Io sono solo qui per questo, per condividere un campo che sto scoprendo giorno dopo giorno, facendone esperienza pratica in famiglia, al lavoro, con gli amici, al dojo. La teoria e la ricerca continua alimentano la mia sete di sapere, infinita, e mi permettono di ampliare la mia biblioteca mentale sull’argomento che mi sforzo di esprimere al meglio sotto forma di post, chiari e mai lasciati al caso.

Anche per te. Che tu sia esperto del settore oppure no, che tu sia praticante o Maestrone di Aikido, Karate, Judo, Bugei, Tennistavolo, Pilates o Poker a me sinceramente non importa. Per me siete, anzi siamo, tutti sullo stesso piano, perché se sei qui e stai leggendo queste righe in qualche modo stavi cercando nel web qualcosa legato al budo, o alla pace, o alle arti marziali (e se ti interessano al puro scopo di difenderti avrai già smesso di leggermi da un po’!)

Budo: cosa significa oggi?

Il termine “Budo” nel senso letterale lo ritrovi nelle FAQ del blog o su Wikipedia, mentre in questo post voglio condurti per mano al significato odierno, alla sua utilità al giorno d’oggi.

Seguire il Budo oggi è importante: seminarlo, coltivarlo, allenarlo, è mia prerogativa e di chi ha cuore la pace, chi sente il bisogno di condurre una strada alla ricerca di armonia.

Riprendendo con parole mie un discorso di Papa Francesco dello scorso settembre: “La mondanità si manifesta con atteggiamenti di corruzione, di inganno, di sopraffazione, e costituisce la strada più sbagliata, la strada del peccato, anche se è quella più comoda da percorrere.  Cerchiamo invece uno stile di vita serio – ma gioioso – e impegnativo, improntato all’onestà, alla correttezza, al rispetto degli altri e della loro dignità, al senso del dovere.”

Il percorso della vita di ognuno di noi comporta una scelta tra due strade: onestà o disonestà, fedeltà o infedeltà, egoismo o altruismo? Non si può alternare continuamente l’una e l’altra strada, poiché sarebbe incoerente e altamente frustrante, per noi e per chi ci sta accanto.

Seguire il Budo oggi significa a mio opinabile parere scegliere la strada più difficile, impegnativa e lunga, rinnegando qualsiasi forma di violenza, comportamenti disonesti, infedeltà, egoismo. Fare Budo quotidianamente significa non solo allenarsi a voler bene agli altri, aiutandoli, confortandoli, ascoltandoli ma prima ancora restare coerenti col cammino intrapreso, quello che conduce alla Pace interiore.

Essere fedelmente sinceri con se stessi, avere responsabilità delle proprie scelte, non temere e saper gestire le proprie emozioni, i propri limiti, le proprie preoccupazioni. Essere un  budoka per me va molto al di là della tecnica appresa nell’arte marziale praticata, significa essere in linea coi punti della VISION che ho scelto per questo blog.

The following two tabs change content below.
avatar

Stefano

Nato e residente a Leno (BS) studio e pratico arti marziali dal 1994. Ho iniziato col Karate ma dopo aver insegnato per alcuni anni e ottenuto la cintura nera 3° dan ho dovuto abbandonare a causa di problemi fisici e non solo... Ho intrapreso la pratica dell'Aikido nel 2003 per stare meglio con il corpo e dopo aver superato l'esame di 2° dan ho avviato l'insegnamento nella Bushidokai ShinGiTai, associazione che ho fondato nel 2009 in qualità di Presidente (poi chiusa nel 2018). Ho insegnato Aikido Tendoryu fino al Dicembre 2017... poi ho iniziato Brazilian Jiu Jutsu, altra bellissima disciplina! Dopo aver ricevuto il 1° livello Reiki nel 2005 ho praticato Tai Chi, Iaido e meditazione (il non-metodo di Krishnamurti è il mio preferito), applicando con successo l'energia vitale in qualsiasi attività lavorativa e relazionale (sono felicemente sposato e padre di due splendide bambine). Ho scritto i libri "105 modi per conoscere l'Oriente" e "Budo Training - vol.1", oltre a una trilogia di ebook sul benessere con Bruno editore. Ho gestito BudoBlog da Aprile 2012 a Gennaio 2018.
Categorie: Varie news Tags: , , , ,
Ritorna alla pagina precedente