arti-marziali-giapponesi aikido iaido budo bushido

Grandi Maestri di Iaido: Kazuhiko Kumai (hoki-ryu)

Il M° di Iaido Kazuhiko Kumai nasce nel 1941 nella città di Ashia-shi in Giappone. Nel 1967 si trasferisce in Italia, a Milano.

Inserendosi negli ambienti marziali, si fa conoscere ed apprezzare da tutti i più grandi marzialisti sia italiani che giapponesi. La sua vita si divide tra sculture e insegnamento della spada nel suo dojo (Garyu-an), diventa rappresentante per l’Italia della Dai Nippon Butokukai ed il Garyu-an, SHIBU d’Italia (succursale del Dai Nippon Butokukai). Il M° Kumai K. nel 2000 è ritornato in Giappone a vivere e a realizzare le sue opere di Scultura, Design, e progettazione dei giardini giapponesi.

Oggi Il M° Kumai ha cambiato il tipo di graduazione ritornando a quella più antica del “Menjo”, rilasciando certificati di Shihan agli insegnanti più “anziani”. Caposcuola europeo dello stile Hoki ryu Iaido, Sensei Kumai torna periodicamente in Italia per seguire i suoi allievi, poter seguire nell’occasione l’arte europea oltre alla buona cucina italiana.

Antica scuola di spada di cui ti ho già parlato in un precedente articolo, Hoki Ryu continuò a trasmettersi tramite la famiglia del fondatore Katayama Hoki no Kami per 8 generazioni, finché questo filone della scuola non si estinse. Tuttavia nella zona di Kumamoto, nell’isola di Kyushu, lo Hoki Ryu continuò a trasmettersi ad opera di Hoshino Kakuemon che, alla fine del 1700, assunse il ruolo di caposcuola. In questa città l’interesse per questo stile restò molto vivo ed è proprio qui con l’ultimo Soke che studiò il maestro Nakazono Yoshio che, a sua volta, portò lo Hoki Ryu nella città di Kurume dove studiò il maestro K. Kumai.

L’impostazione e la filosofia dell’Hoki Ryu riunisce in se tutti i principi basilari, per qualsiasi pratica marziale di stampo tradizionale. Esso è uno stile di estrazione veloce della spada giapponese e rende capaci di agire nel modo più veloce ed efficace possibile, attraverso forme codificate (kata), dove si apprende l’uso della spada e lo stile stesso.

Lo Iai-do (via dell’estrazione) nasce come sistema di difesa da attacchi improvvisi. Nello Iai si svilupparono molti stili, ma solo 3-4 sono quelli di base, fra cui l’Hoki Ryu.

[tratto dal sito web www.zanshin-dojo.it del M° Andrea Re]

The following two tabs change content below.
avatar

Stefano

Nato e residente a Leno (BS) studio e pratico arti marziali dal 1994. Ho iniziato col Karate ma dopo aver insegnato per alcuni anni e ottenuto la cintura nera 3° dan ho dovuto abbandonare a causa di problemi fisici e non solo... Ho intrapreso la pratica dell'Aikido nel 2003 per stare meglio con il corpo e dopo aver superato l'esame di 2° dan ho avviato l'insegnamento nella Bushidokai ShinGiTai, associazione che ho fondato nel 2009 in qualità di Presidente (poi chiusa nel 2018). Ho insegnato Aikido Tendoryu fino al Dicembre 2017... poi ho iniziato Brazilian Jiu Jutsu, altra bellissima disciplina! Dopo aver ricevuto il 1° livello Reiki nel 2005 ho praticato Tai Chi, Iaido e meditazione (il non-metodo di Krishnamurti è il mio preferito), applicando con successo l'energia vitale in qualsiasi attività lavorativa e relazionale (sono felicemente sposato e padre di due splendide bambine). Ho scritto i libri "105 modi per conoscere l'Oriente" e "Budo Training - vol.1", oltre a una trilogia di ebook sul benessere con Bruno editore. Ho gestito BudoBlog da Aprile 2012 a Gennaio 2018.
Categorie: Iaido-Iaijutsu-Kenjutsu-Battojutsu Tags: , ,
Ritorna alla pagina precedente