arti-marziali-giapponesi aikido iaido budo bushido

Blog Articles

Cuore Guerriero: straordinario viaggio nelle arti marziali

Poco più di un mese fa ho scoperto un libro, o meglio un autore di romanzi incentrati sulle arti marziali, che mi ha letteralmente entusiasmato!! Sam Sheridan, giornalista e cultore del combattimento, ha condensato in un’opera – tale “Cuore Guerriero” – qualcosa che va al di là di un classico manuale per addetti ai lavori.

Esperienze realmente vissute nella culla delle arti marziali antiche e moderne, dalla Thailandia al Brasile, dagli Stati Uniti al Giappone, accompagnano il lettore in un viaggio unico nel suo genere. Il fascino del Musha Shugyo, concetto legato al Samurai guerriero simile al cavaliere errante dell’Europa feudale, traspare dalle pagine di questo libro che mi ha coinvolto a ogni capitolo, ogni aneddoto, ogni incontro con celebrità o dilettanti del mondo marziale. Continua la lettura

Arrivederci Aikido…. Benvenuto Brazilian JiuJitsu!

Ho iniziato a praticare Arti Marziali giapponesi da adolescente, dapprima col Karate, poi l’Aikido, lo Iaido, Il Bushido Goshin-jutsu, oltre a un assaggio di alcune materie del Bugei e brevi parentesi nelle arti cinesi (Tai Chi, Kung fu Shaolin Quan, Wing Chun).

Negli ultimi mesi sto invece maturando la passione per il Brazilian Jiu Jitsu (BJJ), spinto soprattutto dalla volontà di ampliare il mio bagaglio marziale e focalizzare il mio impegno principalmente sulle capacità fisiche. Per questo non scrivo più da mesi, né su questo blog né altrove, poiché ho avuto sempre meno tempo e stimoli legati al Budo; inoltre ho scelto di concentrarmi sugli allenamenti supportati da alcuni strumenti didattici (video e libri) al fine di apprendere le basi di questa nuova arte marziale, per molti chiamata sport da combattimento. Continua la lettura

Budo e coordinazione (lezione 2.2 – teoria)

budo_academy

Una buona coordinazione degli arti superiori prevede un minimo di preparazione teorica su cui non mi soffermerò più di tanto. Potrai benissimo reperire altre informazioni nel web o su qualsiasi testo scolastico di educazione fisica o di anatomia qualora tu voglia approfondire l’argomento.

Non è mio intento né di mia competenza spiegarti l’ABC della fisiologia e bio-meccanica, comunque credo che una premessa sia doverosa.

Gli arti superiori, composti da spalle, braccia e mani, sono costituiti da una serie di muscoli che vengono utilizzati per afferrare, lanciare, colpire, mangiare, indicare, ecc.

In molte di queste azioni alcuni muscoli lavorano in coppia (detti antagonisti), nel senso che mentre un muscolo si rilassa l’altro si contrae.

Continua la lettura

Budo e coordinazione (lezione 2.1 – pratica)

budo_academy

Per sviluppare una buona motricità occorre un po’ di fantasia (anche da parte dei genitori), variando in continuazione gli stimoli e quindi la motivazione che induce il bambino all’adattamento.

Crescendo e quindi passando dalla fase adolescenziale a quella adulta, non avrà bisogno di partire da zero!

Gli schemi motori, se allenati con il giusto grado d’intelligenza, costanza e determinazione, permettono così di evolversi fisicamente dando maggiore spazio alle capacità coordinative, ossia:

 

Continua la lettura

Budo e coordinazione (lezione 2.1 – teoria)

budo_academy

Parliamo ora di coordinazione, che presuppone la conoscenza di un movimento in riferimento alla capacità di compierlo, assumendo specifici atteggiamenti o posture.

Per studiare la coordinazione bisogna conoscere le basi della motricità, che comporta la variazione di posture in un determinato arco di tempo al fine di compiere un’azione. La struttura di un movimento è quindi formata da più elementi base, detti schemi posturali e schemi motori.

Gli schemi posturali interessano prettamente il busto e gli arti inferiori, in certi casi anche quelli superiori, e sono:

Continua la lettura